venerdì, 18 agosto 2017

Anche Il vento del nord lancia #everychildismychild

Anche Il vento del nord lancia #everychildismychild

Roma, 5 agosto – Anche Lampedusa lancia l’hashtag #everychildismychild unendosi idealmente domani sera, sabato 5 Agosto, alla mobilitazione del mondo dello spettacolo- attori, registi, musicisti- che hanno deciso di promuovere una campagna di solidarietà e di attenzione per i bambini siriani e per tutte le piccole vittime innocenti delle guerre nel mondo organizzando il ‘concertone’ di Vulci. E’ una piccola gara di solidarietà alla quale non può essere insensibile la manifestazione che porta con il cinema un sorriso nel luogo simbolo dell’immigrazione nel Mediterraneo.

“Un piccolo segno di amicizia e di sintonia con un’iniziativa partita da un semplice post di Anna Foglietta, sul web, al quale ci uniamo da Lampedusa”spiega Laura Delli Colli, che coordina
le giornate de Il Vento del Nord organizzate da Massimo Ciavarro con la partecipazione – proprio per un laboratorio con i ragazzi di Lampedusa- da Giovanni Spagnoletti.

E infatti sul palco di LampedusaCinema domani sera prima del film dedicato ai bambini domani sarà lanciato verso Vulci l’hashtag in nome del quale la Foglietta e il gruppo di protagonisti del cinema e della musica hanno organizzato con il sostegno di Alice nella città e, personale, di Fabia Bettini e Gianluca Giannelli, la serata per la raccolta fondi di domani a Vulci.

‘Lampedusa non poteva restare insensibile di fronte al messaggio di solidarietà e di pace che domani sera nell’appuntamento tradizionalmente dedicato ai bambini lampedusani, avrà in primo piano sul palco anche l’hashtag che Il Vento del Nord invita a sostenere”, dice ancora Laura
Delli Colli ricordando che, se a Vulci protagonista sarà soprattutto il concerto, da Lampedusa per i bambini dell’isola domani c’è il cinema in arena, sotto le stelle di Piazza Castello, proprio quell’area che si affaccia sul mare splendido di un’isola che ha visto arrivare ormai , tra gli sbarchi, anche centinaia di piccoli profughi. Un buon motive per non dimenticare di scrivere sul web anche da Lampedusa con Vulci: #everychildismychild.

Leggi anche