sabato, 26 settembre 2020

Addio a Ermanno Olmi, maestro del cinema

Addio a Ermanno Olmi, maestro del cinema

Roma, 7 Maggio- Ermanno Olmi ci ha lasciato. Il grande maestro del cinema italiano, è morto a 86 anni nella sua Asiago, che aveva eletto a luogo di vita e di lavoro, circondato dalla famiglia. Era malato da tempo. Olmi muore alla vigilia del Festival di Cannes, a 40 anni dalla Palma d’Oro all’Albero degli zoccoli. Ma la carriera di Olmi era iniziata molti anni prima, già alla Edison dove fonda la sezione cinema e realizza una trentina di documentari, poi nel ’59 il primo longometraggio “Il tempo si è fermato”, nel 61 arriva “Il posto” e poi via via titoli entrati nella storia del cinema. Oltre a L’albero degli zoccoli, citiamo La leggenda del santo bevitore, che fu Leone d’oro a Venezia, Il Mestiere delle Armi, Cantando dietro i paraventi, Torneranno i prati del 2014- ultimo film di finzione- e nel 2017 il documentario sul cardinale Carlo Maria Martini. Cattolico, ha raccontato l’umanità dei più umili, degli operai e dei contadini, la guerra dei soldati semplici e il lavoro, il fondamentale rapporto con la Natura. Ha amato il cinema e ha voluto insegnarlo, attraverso Ipotesi Cinema, la sua scuola. I funerali si svolgeranno in forma privata, ultimo atto di una discrezione che ha accompagnato tutta la vita di un regista che mancherà al cinema italiano e non solo.

Leggi anche