giovedì, 14 novembre 2019

A Roma di Cuaron il Grand Prix 2019 Fipresci

A Roma di Cuaron il Grand Prix 2019 Fipresci

Roma, 30 agosto – Roma, di Alfonso Cuarón, è stato giudicato miglior film del 2018 dalla Federazione internazionale dei critici cinematografici (FIPRESCI) e riceverà il Grand Prix 2019 alla cerimonia di apertura del 67 ° Festival del cinema di San Sebastián, il 20 settembre .

Un totale di 618 critici e giornalisti provenienti da tutto il mondo hanno partecipato al sondaggio. Tutti i lungometraggi che hanno avuto la loro anteprima mondiale da luglio 2018 erano ammissibili in una fase di nomination iniziale, da cui sono emersi quattro finalisti: Dolore e gloria (Dolor y gloria, Pedro Almodóvar), Parasite (Gisaengchung, Bong Joon-ho), La favorita (Yorgos Lanthimos) e Roma. Il secondo turno di voti ha portato a un nuovo trionfo per il film messicano, iniziato vincendo il Leone d’oro a Venezia lo scorso anno, e continuato con i premi Oscar per il miglior film in lingua straniera, per il miglior regista e la migliore fotografia.

Il Grand Prix FIPRESCI è stato creato nel 1999 e viene presentato ogni anno al Festival del cinema di San Sebastián. È il riconoscimento più rappresentativo della federazione, in quanto non è stato scelto da una giuria (come il premio della critica internazionale assegnato a un film da un programma del festival), ma è eletto da tutti i membri e da tutte le produzioni dei dodici mesi precedenti sono ammissibili. In passato, il Grand Prix è andato a Paul Thomas Anderson, Maren Ade, Michael Haneke, Aki Kaurismäki, Cristian Mungiu, Richard Linklater, Jean-Luc Godard, Pedro Almodóvar, George Miller e Jafar Panahi.

Leggi anche