lunedì, 5 dicembre 2016

3 generations parlano di gender

3 generations parlano di gender

Roma, 13 ottobre (Fr. Pierl.) – ”Le famiglie normali non esistono. Tutte sono a modo loro un po’ disfunzionali e sconvolte. Il punto chiave è come affrontiamo i problemi”. Ne è convinta Gaby Dellal, oggi alla Festa del cinema di Roma, per presentare ad Alice nella città 3 Generations – Una famiglia quasi perfetta di Gaby Dellal, in sala dal 24 novembre con Videa.

Il tema, mai cosi d’attualità, anche grazie a una bellissima e pluripremiata serie televisiva come Transparent, torna trattato con delicatezza, intensità e humour. Al centro della storia Ramona, chiamata da tutti Ray, la sedicenne protagonista interpretata da una strepitosa Elle Fanning. Appassionata di musica, videomaking e skateboard, con un grande obiettivo: cambiare sesso, per diventare finalmente, anche fisicamente, il ragazzo che sente di essere da quando era piccola. La appoggia, per quanto fra più di un dubbio, la madre Maggie ( Watts) mentre la nonna lesbica Dolly (Sarandon in un’altra performance da incorniciare) che vive con la compagna Frances (Linda Emond) trova la decisione della nipote meno comprensibile, ma le resta vicino.

Ray, che da anni ormai si veste solo in abiti maschili, porta i capelli cortissimi, copre il seno con una fascia elastica e si allena per rafforzare il suo corpo, è sempre più vicina a poter prendere i farmaci per la ‘transizione’. Nasce però un ostacolo inaspettato: dover avere anche la firma paterna sui moduli per il trattamento. Maggie così si deve mettere in cerca dell’ex compagno Graig (Tate Donovan), che da anni si è allontanato dalla vita di Ray.

”Volevo affrontare il tema senza essere troppo seriosa, mostrando una ragazza che da quando era piccola si riconosce in un’identità maschile e vive questo fatto, nel quotidiano, con naturalezza” aggiunge la cineasta. La madre e la nonna invece fanno un percorso: ”dal capire la situazione ad accettarla”. Per il ruolo della protagonista, ”ho provinato anche degli attori realmente transgender o ragazze che stanno veramente vivendo la riassegnazione del gender,. ma nessuno aveva abbastanza esperienza per rendere in modo credibile sia Ramona cha Ray – aggiunge Gaby Dellal -. Quando ho deciso di ricorrere a un’attrice, ho pensato subito a Elle Fanning ed è stata la scelta giusta”. Il film che aveva riscosso grande successo l’anno scorso al Festival di Toronto, ancora non è uscito negli Usa: ”La cause è Harvey Weinstein, che ha acquistato il film per la distribuzione, ma come spesso fa con i film che acquisisce non lo sta rispettando. E’ una cosa che sta causando a me e gli attori molto dolore”.

Leggi anche