venerdì, 22 ottobre 2021

Festa del Cinema di Roma, da Tarantino all’omaggio a Monica Vitti

Festa del Cinema di Roma, da Tarantino all’omaggio a Monica Vitti

Roma, 6 ottobre – “Riportare il pubblico al cinema con un programma ricco che parla a generazioni diverse”. E’ uno degli obiettivi, speiga la presidente della Fondazione cinema per Roma della 16/a edizione della Festa internazionale del Cinema di Roma (14 – 24 ottobre). Con un “programma pop, al femminile e internazionale” spiega il direttore Antonio Monda, si apre con The Eyes Of Tammy Faye Michael Showalter con Jessica Chastain (anche protagonista di un incontro ravvicinato) e Andrew Garfield aui telepredicatori Tammy Faye Bakker e Jim Bakker, e si chiude (insieme ad Alice nella città) con Eternals il nuovo film Marvel con Angelina Jolie diretto dalla premio Oscar Chloé Zhao. Spazio a film con chance di Oscar come Belfast di Kenneth Branagh, Passing di Rebecca Hall C’mon C’mon di Mike Mills con Joaquin Phoenix e la docuserie di Ken e Sarah Burns Muhammad Ali. Molto attesi come ogni anno gli incontri, a cominciare da quelli con Quentin Tarantino e Tim Burton (anche premi alla Carriera) e fra gli altri, Alfonso Cuaron, la scrittrice Zadie Smith, Marco Bellocchio, che presenterà le prime immagini della sua serie sul Rapimento Moro, Esterno Notte; i Manetti Bros, con alcune immagini in anteprima di Diabolik, Ligabue insieme a Fabrizio Moro; Luca Guadagnino, Claudio Baglioni, Pierfrancesco favino e Zerocalcare.
Fra i 23 film della selezione ufficiale ci sono l’Arminuta di Giuseppe Bonito, storia di sopravvivenza di una tredicenne che deve ritornare nella famiglia di origine, povera e contadina dalla quale era stata portata via, e Promises, debutto alla regia della scrittrice parigina di origine Amanda Sthers, che porta in una coproduzione italo – francese sul grande schermo un suo bestseller, con protagonisti Pierfrancesco Favino, Kelly Reilly e Jean Reno. Un po’ di Itallia c’è anche nel Cyrano, musical di Joe Wright dal capolavoro di Rostand, con Peter Dinklage, che è stato girato in Sicilia. Sono tra gli eventi speciali i debutti di serie attese come l’autobiografica ‘Vita da Carlo’ di Verdone e Arnaldo Catinari (Amazon prime Video) Strappare lungo i bordi di Zerocalcare (Netflix), e A casa tutti bene di Gabriele Muccino, ispirata dall’omonimo film con un cast del tutto nuovo realizzata per Sky, presente, fra gli altri anche con il film E Noi Come Stronzi Rimanemmo A Guardare di Pif, anche coprotagonista con Fabio De Luigi e Ilenia Pastorelli.

All’esordio anche anche I Fratelli De Filippo di Sergio Rubini. Al debutto anche Crazy for football, film per Rai1 con sergio Castellitto firmato da Volfango de Biasi che si ispira alla storia vera (già raccontata dal regista in un omonimo documentario vincitore del David di Donatello) della squadra italiana ai Mondiali di calcio per pazienti psichiatrici. Il Pontefice è narratore d’eccezione nella docuserie Stories Of A Generation Con Papa Francesco (si vedrà il primo episodio) di Simona Eercolani che ha fra i protagonisti Martin Scorsese e Jane Goodall. In preapertura esordiscono, fra gli altri, Notti In Bianco E Baci A Colazione, la nuova commedia diretta di Francesco Mandelli, il documentario di Giulia Minoli, Emanuela Giordano, Se dicessimo la verità, su chi decide di reagire alla criminalità organizzata e Io sono babbo Natale di Edoardo Falcone con Gigi Proietti, qui alla sua ultima interpretazione. Al grande attore e regista è dedicato anche documentario di Edoardo Leo, Luigi Proietti detto Gigi.

Fra gli altri ritratti in non fiction, c’è quello di Monica Vitti, in occasione del suo 90/0 compleanno, Vitti d’arte, vitti d’amor di Fabrizio Corallo; ‘Caterina Caselli, una vita, 100 vite di Renato De Maria, Essere Giorgio Strehler di Simona Risi; Scalfari. A Sentimental Journey di Michele Mally,; Fellini, Simenon – Con Profonda Simpatia E Sincera Gratitudine di Giovanna Ventura; Inedita | Susanna Tamaro: Unplugged di Katia Bernardi. Il 100/o anniversario dalla nascita di Nino Manfredi e il 90/0 dalla nascita di Ettore Scola sono festeggiati con la presentazione del restauro di uno dei capolavori del regista, C’eravamo tanti amati.

Leggi anche