mercoledì, 18 settembre 2019

Semaine de la critique, Carpignano in giuria

Semaine de la critique, Carpignano in giuria

Roma, 28 aprile – Sarà Litigante, opera seconda del colombiano Franco Lolli, il film d’apertura della 58ma Semaine de la Critique, che si svolgerà dal 15 al 23 maggio, durante il Festival di Cannes. Nessun italiano tra gli undici
lungometraggi in programma, sette in concorso e quattro in proiezioni speciali, e i quindici
cortometraggi, di cui dieci in concorso. Nella giuria presieduta da Ciro Guerra, c’è anche l’italiano Jonas Carpignano, che a Cannes aveva conquistato la critica con A Ciambra.
 
In competizione, Tra gli altri, A White White Day del regista islandese Hlynur Pálmason, sul dubbio e del desiderio di vendetta di un uomo che perde la moglie. Il marocchino Alaa Eddine Aljem esordisce con The
Unknown Saint, western nell’ottica delle credenze popolari. In Vivarium dell’irlandese Lorcan Finnegan, con Imogen Poots e Jesse Eisenberg diventa protagonista una dimensione soprannaturale. Jérémy Clapin è in competizione con il suo primo lungometraggio I Lost My Body, opera d’animazione su una mano mozzata che cerca di ritornare al proprio corpo.

I film dell’edizione 2019:
Film di apertura: LITIGANTE Franco Lolli
Film di chiusura: DWELLING IN THE FUCHUN MOUNTAINS Gu Xiaogang

ABOU LEILA di Amin Sidi-Boumédiène

CENIZA NEGRA di Sofía Quirós Ubeda

A WHITE, WHITE DAY di Hlynur Pálmason

J’AI PERDU MON CORPS di Jérémy Clapin

OUR MOTHERS di César Díaz

THE UNKNOWN SAINT di Alaa Eddine Aljem

VIVARIUM di Lorgan Finnegan

Leggi anche