sabato, 21 settembre 2019

Biennale Firma documento su parità e inclusione

Biennale Firma documento su parità e inclusione

Venezia, 31 agosto – “Dalle scuole di cinema escono uomini e donne in proporzione ma solo il 20% dei film prodotti sono di registe”. Lo ha ricordato Jasmine Trinca all’incontro nel quale è stato firmato un protocollo di impegno, trasparenza, osservatorio, nella speranza che le cose migliorino, è stato firmato ufficialmente dalla Biennale di Venezia attraverso Paolo baratta e Alberto Barbera con le componenti italiane 50/50 2020: Dissenso Comune e Women in Film Italia.

Il protocollo si impegna a mantenere un elevato numero di donne nell’organizzazione della Biennale, continuare la massima trasparenza nell’elenco dei membri dei comitati di selezione e dei programmatori con l’obiettivo di eliminare ogni sospetto di mancanza di diversità e parità, e a presentare pubblicamente statistiche per sostenere i movimenti contro il gender gap con dati certi. Ogni anno a Venezia, hanno spiegato Baratta e Barbera “ci sarà un momento dedicato per vedere i progressi di questo percorso”.

Leggi anche