mercoledì, 11 dicembre 2019

Visioni Corte, mostra su Sergio Leone

Visioni Corte, mostra su Sergio Leone

Roma, 23 settembre – Nell’anno in cui ricorrono due importanti anniversari legati a Sergio Leone, i 90 anni dalla nascita (3 gennaio 1929) e i 30 anni dalla scomparsa (30 aprile 1989), Visioni Corte International Short Film Festival dedica un omaggio particolare al grande regista, autore di capolavori entrati nella storia del cinema come Il buono, il brutto, il cattivo, C’era una volta il west e C’era una volta in America. Un cineasta che ha realizzato una propria grammatica cinematografica, poi imitata e seguita da tanti altri registi italiani e stranieri. I suoi primissimi piani, focalizzati solo su occhi, naso e bocca, hanno fatto la storia del cinema e continuano a farla, a distanza di tanti anni.

In programma, dal 21 al 28 settembre all’IPAB – SS. Annunziata, un ex ospedale medievale incastonato nel centro storico di Gaeta, la mostra SERGIO LEONE. UN ROMANO CHE SOGNAVA L’AMERICA, realizzata in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia e Cineteca Nazionale, con il supporto di Arcidiocesi di Gaeta, Ipab e le associazioni AnteOmnia e Tesori dell’Arte. Si tratta di un percorso di 40 immagini provenienti dall’Archivio fotografico della Cineteca Nazionale – Centro Sperimentale di Cinematografia: foto di scena e di set dei film più famosi del grande Maestro, appartenenti ad alcuni dei più importanti fondi presenti nell’Archivio, quali il Fondo Reporters Associati e il Fondo Frontoni. L’esposizione è accompagnata delle famose colonne sonore dei film di Leone, composte dal Maestro Ennio Morricone e, nel giorno dell’inaugurazione sabato 21 settembre alle ore 19.00, da una speciale degustazione di vini tipici dell’Agro Pontino gentilmente offerti dall’azienda vinicola Casale del Giglio di Latina e assaggi di tielle della Pizzeria del Porto di Gaeta di Carlo Avallone e delle tipiche Olive di Gaeta di Cosmo Di Russo. La mostra, ad ingresso gratuito, resterà aperta al pubblico per tutta la durata del festival. Sarà possibile con l’occasione visitare anche la parte del Polo Museale in cui sono conservati alcuni dei tesori più importanti dell’Arcidiocesi di Gaeta.

Leggi anche