mercoledì, 19 settembre 2018

Via al Crowdfunding per il dvd di Babette

Via al Crowdfunding per il dvd di Babette

Roma, 11 Aprile- Via alla campagna di crowdfunding per pubblicare in edizione limitata e numerata Il pranzo di Babette in versione HD. Il film di Gabriel Axel con un’indimenticabile Stéphane Audran (appena scomparsa) era stato premiato come miglior film straniero agli Oscar® e ai BAFTA, vinse il premio della Giuria Ecumenica al Festival di Cannes e il Nastro d’argento per la migliore interpretazione femminile. Perfino Papa Francesco ha dichiarato il suo amore per il film che attraverso il cibo e il rito della buona tavola parla di generosità e solidarietà e ancora oggi, a oltre 30 anni di distanza dall’uscita in sala, resta una delle opere più amate dal grande pubblico di tutto il mondo. Per partecipare alla campagna START UP! c’è tempo fino all’8 maggio: saranno necessari almeno 300 preacquisti effettuati in esclusiva su cgentertainment.it per andare in stampa con le 500 copie numerate da collezione che conterranno il Dvd e il Blu Ray della nuova versione HD de “Il pranzo di Babette”.
Tra i contenuti speciali ci sarà un documentario inedito realizzato da CG per approfondire le tematiche del film e il rapporto tra cibo, cinema e arte grazie a interviste esclusive a critici e grandi chef. Infine, CG ringrazierà i crowdfunder che sosterranno il progetto pubblicando il loro nome nell’edizione.
Questa versione non sarà disponibile altrove e conterrà: DVD del film da nuova versione HD, BLU-RAY del film da nuova versione HD, Numerazione della copia limitata (500 PZ), il nome di tutti i partecipanti all’operazione all’interno della confezione, Extra esclusivi, Packaging con Nuovo Artwork in formato Slipcase, Standard Box Clear 2 Tray.

Ambientato in Danimarca alla fine dell’800 racconta la storia, in un piccolo villaggio, di due anziane sorelle, figlie di un pastore luterano e dedite alle opere di misericordia, che accolgono come domestica in casa propria Babette Hersand, fuggita dalla Francia con l’accusa di essere una communnard. La comunità religiosa locale, rigida e bigotta, la ospita per ben 14 anni, finché dalla Francia arriva una grossa somma in denaro, frutto di una vincita alla Lotteria. Tutti pensano che Babette userà questa somma per tornare in patria, ma lei ha in mente una gustosa sorpresa, che farà luce sul suo passato.

Leggi anche