lunedì, 25 settembre 2017

Verdone e ‘Panama Papers’: “Nessun conto all’estero”

Verdone e ‘Panama Papers’: “Nessun conto all’estero”

Dura reazione di Carlo Verdone, visto che il suo nome è stato inserito nell’articolo de “L’Espresso” sui fatti di Panama,  in un comunicato nel quale precisa che la pubblicazione è avvenuta “dopo che il giornalista aveva chiesto, anticipatamente, al suo legale avvocato Felice d’Alfonso del Sordo un previo commento sulla notizia che sarebbe uscita. Affermava il giornalista, Stefano Vergine, che la notizia era basata su documenti: di essi tuttavia è stata negata la visione, benché richiesta dal legale”. Nella comunicazione si afferma che “Pertanto è ignoto su quali fatti e circostanze l’articolista si sia basato e finché i documenti non saranno mostrati anche agli altri professionisti incaricati (Avvocati Antonio Conte e Tognozzi), l’accostamento di Carlo Verdone ai fatti pubblicati su “L’Espresso” non è e non sarà credibile, anche perché Carlo Verdone non è titolare di nessun conto o proprietà all’estero, neanche per interposta persona”. “Naturalmente” conclude il comunicato “Carlo Verdone tutelerà la propria rispettabilità in tutte le sedi giudiziarie”.

Leggi anche