sabato, 25 novembre 2017

Sicilian Ghost Story sulla Nave della Legalità

Sicilian Ghost Story di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, presentato in anteprima alla Settimana della Critica di Cannes e ora in sala, verrà proiettato sulla Nave della Legalità il 23 maggio, giorno in cui ricorre il venticinquesimo della strage di Capaci.

Il film, dedicato a Giuseppe Di Matteo, sarà accompagnato dai due giovani protagonisti, Julia Jedlikowska e Gaetano Fernandez, che incontreranno i ragazzi e le ragazze a fine proiezione, durante il viaggio di ritorno della nave, da Palermo a Civitavecchia.

Il viaggio della Nave della Legalità è un’iniziativa promossa dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca e dalla Fondazione Falcone per rafforzare l’impegno nella lotta contro le mafie, nel quale la scuola viene chiamata a partecipare, da Nord a Sud. Nel tragitto da Civitavecchia a Palermo oltre 1.000 ragazze e ragazzi incontreranno le istituzioni: sulla Nave saranno presenti il Presidente del Senato, Pietro Grasso, la Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, il Procuratore nazionale antimafia, Franco Roberti, il Vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura, Giovanni Legnini, il Professor Nando Dalla Chiesa.

Come affermano i due registi “Sicilian Ghost Story è un atto d’amore per le giovani generazioni perché in loro può esserci la possibilità di riscatto necessaria per recuperare un’umanità perduta. Siamo felici che la prima proiezione del nostro film di fronte a una platea di ragazzi avvenga all’interno di questa iniziativa”.

Sulla Nave della Legalità, Julia e Gaetano, accompagnati da Filippo Luna, che oltre a essere tra gli interpreti del film è stato il loro acting coach, incontreranno un pubblico di coetanei per raccontare l’ esperienza sul set e confrontarsi, dopo la visione, sui temi affrontati.

Jiulia Jedlikowska e Gaetano Fernandez sono stati scoperti da Grassadonia e Piazza dopo nove mesi di casting nelle scuole di Palermo e provincia. Julia è polacca ma da quando aveva tre anni vive a Palermo; testarda, volitiva, sensibile, introversa, è molto simile al personaggio che interpreta, Luna, una tredicenne che si ostina a cercare il ragazzo di cui si è innamorata contro tutto e tutti. Gaetano viene dai “vicoli”, come è orgoglioso di dire spesso, ama Palermo più di ogni altra cosa e più di ogni altro luogo al mondo, la musica neomelodica, il calcio e stare all’aria aperta; nel film interpreta Giuseppe, il giovane tredicenne di cui Luna è innamorata e che viene rapito dalla mafia. Dopo aver incontrato la stampa e il pubblico al Festival di Cannes, incontreranno gli studenti che viaggeranno sulla Nave della Legalità per parlare di Sicilian Ghost Story.

Sicilian Ghost Story, scritto e diretto da Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, è una coproduzione Italia-Francia-Svizzera: Indigo Film, Cristaldi Pics con Rai Cinema per l’Italia; Mact Productions, JPG Films per la Francia; Ventura Film, RSI-Radiotelevisione Svizzera/SRG SSR per la Svizzera. The Match Factory cura le vendite internazionali. In Italia è distribuito da BIM.

 

 

Leggi anche