mercoledì, 8 luglio 2020

Premio Zavattini: la seconda edizione

L’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico ha presentato la seconda edizione del Premio Zavattini UnArchive, alla Casa del Cinema.

Il Bando – che resterà aperto dal 20 marzo al 20 maggio –è stato illustrato dal direttore artistico Antonio Medici e dallo scrittore Gianrico Carofiglio. Sono intervenuti, tra gli altri, Giorgio Gosetti (direttore Casa del Cinema), Vincenzo Vita (Presidente Fondazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico), Roberto Cicutto (Presidente Istituto Luce Cinecittà).

Gianrico Carofiglio ha introdotto la proiezione del film NO – I giorni dell’arcobaleno di Pablo Larraìn.

Dopo una fortunata e partecipata prima edizione che ha premiato quattro film, torna l’iniziativa dell’AAMOD volta ad incentivare la conoscenza e il riuso creativo del materiale d’archivio, attraverso un premio in servizi e in denaro dedicato a progetti di cortometraggio documentario.

Il Premio intende promuovere, in particolare tra i giovani, la conoscenza e il riuso creativo del cinema conservato negli archivi, rendendo disponibile gratuitamente il patrimonio audiovisivo dell’Aamod e degli archivi partner. Attraverso un bando pubblico, inoltre, viene offerta la possibilità a tre progetti di cortometraggio documentario a base d’archivio, selezionati da una giuria, di essere realizzati e ricevere un premio in denaro di 2.000 euro ciascuno. L’obiettivo è stimolare, nello spirito di Cesare Zavattini, l’originalità, la sperimentazione, l’invenzione di nuove forme linguistiche, estetiche, comunicative.

 

 

Leggi anche