sabato, 25 novembre 2017

Premio Strega: candidata la graphic novel “Orientalia, mille e una notte a Venezia”

Candidata al Premio Strega 2017 la graphic novel sulla Venezia turchesca «ORIENTALIA, mille e una notte a Venezia» dello scrittore Alberto Toso Fei e dell’illustratore Marco Tagliapietra, edita da Round Robin, la casa editrice specializzata in graphic novel.
La candidatura è stata presentata dagli “Amici della Domenica” l’artista Mimmo Paladino e lo scrittore Roberto Ippolito.
I veneziani Toso Fei e Tagliapietra hanno dato vita a una “mille e una notte” filologica e magica a un tempo; racconti sospesi tra mito che storia narrano di una Venezia che, ai tempi della Serenissima, trovava in Oriente l’altra sua metà… A restituirci questo mondo di principesse e corsari, sultane e dogi, santi e guerrieri, è Saddo Drisdi, l’ultimo turco rimasto a Venezia, che nel 1838 veniva allontanato dagli austriaci dal Fondaco dei Turchi. Ma prima di scomparire Saddo consegna le sue storie a sette bambini veneziani entrati di soppiatto nel Fondaco, ormai in stato di abbandonato. Prendono vita così le infinite storie tra veneziani e ottomani, fatte di battaglie cruente, amori passionali, rapimenti di donne, santi trafugati e malfattori tramutati in pietra; vicende secolari tra la Serenissima e la Sublime Porta, tra Venezia e Costantinopoli, sospese tra mito e storia. Un racconto seducente ammantato di leggenda che restituisce al lettore, con precisione storica e filologica, personaggi e luoghi di una Venezia (forse) perduta.

Leggi anche