lunedì, 5 dicembre 2016

‘Luci dalla Cina’ a Roma

‘Luci dalla Cina’ a Roma

Roma, 12 novembre – Dal 18 al 20 novembre 2016 torna a Roma Luci dalla Cina, terza edizione italiana del Festival europeo del documentario cinese indipendente, a ingresso gratuito. Una nuova opportunità per conoscere una Cina non convenzionale e fuori dagli stereotipi. L’appuntamento è al cinema Trevi (vicolo del Puttarello, 25), con l’obiettivo puntato soprattutto sulle giovani generazioni: sette documentari per raccontare senza filtri i millennials cinesi a confronto con gli scenari inediti di una realtà carica di di fermenti, di contraddizioni, di nuove possibilità.

Per tre giorni, dal 18 al 20 novembre 2016, al cinema Trevi, un’occasione speciale per osservare la Cina con gli occhi dei suoi abitanti, condividendone la vita quotidiana, i sogni, le difficoltà, le passioni.

I film della terza edizione:
Sul cammino di Yu-Bin – 105 min – Belgio – Cina 2015
Un film di Jean Christophe Yu
Esplorando il passato di suo nonno, Jean-Christophe Yu riscopre la storia della Cina.
Ripercorrendo le orme di suo nonno Yu Bin, il cineasta e giornalista di Liegi Jean Christophe Yu,
riscopre la storia della Cina del secolo scorso, fra speranze e disillusioni, mettendola a confronto con il suo immaginario di bambino.
SABATO 19 NOVEMBRE ORE 21

In cerca d’amore – 145 min – Cina 2014
Un film di Yun Ye
L’unità della famiglia e i bambini del futuro protagonisti delle sfide di nuovi modelli di vita
Lin Sen e Xin Yuan sono due bambini che crescono in condizioni economiche completamente
diverse – uno in un villaggio dello Hunan, l’altra in un collegio privato di Pechino – ma entrambi
devono confrontarsi con la stessa situazione, la separazione delle famiglie. I genitori di entrambi i bambini, pur nelle difficoltà, cercano di agire per il meglio nei confronti dei i loro figli, eppure questi si sentono persi e abbandonati.
DOMENICA 20 NOVEMBRE ORE 19

Generazione ‘90 – 85 min – Francia – Cina 2016
Un film di He Wenzhong
I cinesi nati negli anni ‘90 devono confrontarsi con scenari che i loro genitori non hanno mai
conosciuto. I giovani cinesi nati negli anni Novanta non hanno mai conosciuto le privazioni e le dure condizioni vissute dai loro genitori. La maggior parte di essi, spesso figli unici, ha invece trascorso l’adolescenza in situazioni favorevoli e gode di una nuova agiatezza, grazie allo straordinario sviluppo della Cina. Giunti sul limitare della vita adulta si interrogano sul loro futuro, sul modello di società che viene loro proposto e si chiedono quale peso assegnare alle tradizioni millenarie del loro paese.
VENERDI’ 18 NOVEMBRE ORE 19

Montagna di polvere – 86 min – Cina 2013
Un film di Zhu Yu
Le vite, le difficoltà, le speranze dei minatori di amianto nella Cina occidentale.
Ai piedi delle montagne del Lop Nur, nella Cina occidentale, i minatori lavorano per molte ore in una cava d’amianto, la cui estrazione produce un’enorme quantità di polvere. I lavoratori non hanno protezioni efficaci contro le particelle d’amianto e il foulard rosso indossato come maschera è l’unico segno che ci permetta di distinguerli fra la polvere grigia, mentre li seguiamo nella loro vita quotidiana, sia durante il lavoro, sia nei ricoveri collettivi dove vivono.
SABATO 19 NOVEMBRE ORE 17

Un giovane patriota – 105 min – Cina 2015
Un film di Haibin Du
Che cosa significa e come si declina il concetto di patriottismo fra i giovani nati dopo il 1990
Xiao Zhao è un ragazzo di 19 anni che canta con fierezza gli inni patriottici e sogna di compiere
prodezze nell’esercito. Quando però entra all’università, i suoi sogni si scontrano con la realtà della vita. Si unisce a un’associazione di studenti, s’innamora, si abbandona ai piaceri materiali: fumare, bere, giocare a mah jong, tutte pratiche che prima condannava severamente. Il complesso percorso di crescita di un giovane uomo, che affronta cambiamenti emotivi e ideologici, si sviluppa parallelamente all’evolversi dei fermenti e dei problemi che attraversano oggi la società cinese, in continua evoluzione.
VENERDI’ 18 NOVEMBRE ORE 21

Via di scampo – 94 min – Cina 2015
Un film di Cherelle Zheng
Tre giovani cinesi in contesti molto diversi affrontano il complesso momento di passaggio all’età
adulta. Cosa ha in serbo il futuro per i ragazzi cinesi di oggi? Alla ricerca di una possibile risposta seguiamo le vite di tre adolescenti provenienti da condizioni sociali e luoghi differenti: una ragazza di Pechino che lascia la scuola a diciassette anni e infine decide di assecondare la sua passione per l’arte trasferendosi in Germania; un giovane della provincia di Hubei, che si impegna per il terzo anno di fila per passare l’esame nazionale di ammissione all’università; e infine una dodicenne della provincia di Gansu che, lasciato il suo minuscolo villaggio per vivere in città, si trova in difficoltà con la scuola e abbandona gli studi in cerca di lavoro.
SABATO 19 NOVEMBRE ORE 19

Eroe o ribelle? – 87 min – Francia – Cina 2016
Un film di Larry Chan
Nella situazione particolare di Macao, i giovani cinesi si impegnano con forza per il cambiamento.
Macao, antica colonia portoghese, è stata restituita alla Cina nel 1999, come era già avvenuto per
Hong Kong, un tempo colonia britannica. Oggi questa megalopoli è diventata la nuova capitale
mondiale del gioco d’azzardo, con un giro d’affari di 45,2 miliardi di dollari l’anno, quattro volte quello di Las Vegas. Ma nel maggio 2014 più di 20.000 giovani sono scesi in piazza per protestare contro il sistema.
DOMENICA 20 NOVEMBRE 2016 ORE 17

Leggi anche