sabato, 25 novembre 2017

“Le storie, le carte, il cinema” a Palermo

Si tiene a Palermo, giovedì 30 marzo, la conferenza “LE STORIE, LE CARTE, IL CINEMA. Lotte popolari e repressione nella Sicilia post unitaria dai documenti dell’Archivio di Stato di Palermo”.

Ad aprire la conferenza saranno Claudio Torrisi, direttore della Soprintendenza Archivistica della Sicilia, e la giornalista Claudia Mirto, che condurrà i lavori, speakers Nella Condorelli autrice e regista de “La Storia Vergognosa”, Amelia Cristantino storica e saggista, Totò Cusimano direttore Rai Sicilia, Gennaro Schembri docente di Storia del cinema e critica cinematografica Università di Palermo. Interviene Alessandro Rais, direttore dell’Ufficio Speciale per il Cinema e l’Audiovisivo / Sicilia Film Commission.  E’ stato invitato Anthony Emanuele Barbagallo, assessore regionale al Turismo Sport Spettacolo. Saranno presenti gli attori ed i professionisti siciliani della troupe e dell’ufficio di produzione.

Promossa dalla Soprintendenza Archivistica della Sicilia – Archivio di Stato di Palermo e dalla società di produzione cinematografica Factory Film, la conferenza è parte del ciclo di presentazioni del progetto cinematografico “La Storia Vergognosa | The Shameful Story”, attualmente in pre – produzione, e recentemente selezionato nell’ambito del Bando Sensi Contemporanei Cinema 2016 dell’ Assessorato al Turismo Sport Spettacolo – Ufficio Speciale per il Cinema e l’Audiovisivo / Sicilia Film Commission, che quest’anno premia le produzioni cinematografiche che valorizzano “l’identità regionale anche in rapporto al patrimonio storico, culturale, paesaggistico,socio-economico, linguistico, letterario ed antropologico, e in relazione al contesto nazionale ed internazionale.”.

Basato su documenti inediti, molti dei quali reperiti presso l’Archivio di Stato di Palermo, partner del progetto, “La Storia Vergognosa” indaga la prima grande emigrazione nazionale in America, dopo il 1900 in maggioranza siciliana, ricostruendo una delle sue pagine più censurate: il contributo dei siciliani alle lotte antirazziste e agli scioperi per i diritti del lavoro, negli Stati Uniti come in Brasile e in Argentina. Uomini e donne che pagarono per questo un prezzo altissimo, fino al linciaggio e alla morte. E’ una pagina di storia che illumina anche una componente trascurata d’identità : la partecipazione popolare siciliana alle rivendicazioni per l’emancipazione e il riscatto sociale, dai Fasci dei Lavoratori di fine Ottocento alle lotte del XX.mo secolo contro il sistema feudale che ha dominato per secoli l’organizzazione sociale dell’isola, lasciato intatto dai Savoia, in piedi sino al secondo dopo guerra.

Sul sito ufficiale www.lastoriavergognosa.com  tutte le info sulla produzione, i partner, le amministrazioni comunali coinvolte, le adesioni al progetto tra le quali quelle di associazioni italo-siculo- americane del Nord e del Sud ed il gruppo New York Women in Film & Television che ospiterà la presentazione del progetto a New York,  il cast artistico, con Enrica Rosso, Francesco Foti, Fiorella Migliore, la compagnia di artisti di strada I Joculares, il cantastorie Paolo Zarcone,  le musiche originali di Massimo Zamboni, il montaggio di Edoardo Morabito, la fotografia di Vincenzo Condorelli AIC.

Oltre al documentario, il progetto prevede anche una rassegna cinematografica “Cinema e mondo contadino a Sud”, dal “muto” agli anni Settanta del Novecento, con un ricco catalogo di documentari e cortometraggi firmati da grandi registi quali Ettore Scola, Luchino Visconti, Francesco Rosi, Maurizio Scaparro, Mario Soldati, con un riferimento d’eccezione agli Autori che si sono ispirati alle ricerche compiute negli anni Cinquanta da Ernesto De Martino, il più grande etnografo italiano: Vittorio De Seta, Cecilia Mangini, Luigi Di Gianni, Giuseppe Ferrara, Lino Del Frà, commenti e  testi di Pier Paolo Pasolini, Leonardo Sciascia, Salvatore Quasimodo.

Patrocinata da Istituto Ernesto De Martino, SNGCI Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani, FSNI Federazione Nazionale Stampa Italiana, con il repertorio di RAI Teche e  AAMOD Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, la rassegna si svolgerà tra Palermo e Catania, ottobre 2017.

“Documentario e Rassegna cinematografica lavorano entrambi sullo stesso schema” – dichiara Nella Condorelli – “E’ un viaggio di Memoria che parte dall’esigenza di riportare alla luce una storia collettiva che ci appartiene come popolo siciliano. Capire i nessi tra passato e presente, per guardare al futuro. Il futuro sono i giovani, ed a loro dedichiamo questo doppio impegno, con l’obiettivo di conoscere e diffondere quegli elementi della nostra identità che non sono immobilismo e sottomissione alle violenze, da qualunque parte arrivino”.

 

 

Leggi anche