domenica, 20 agosto 2017

La marcia dei pinguini per Pif

La marcia dei pinguini per Pif

Roma, 6 febbraio – Torna al cinema La marcia dei pinguini – Il richiamo che replica il successo del documentario che 12 anni fa conquistò le famiglie di tutto il mondo. Furono allora più di 25 milioni gli spettatori internazionali che applaudirono. la storia di Jacquet e dei Pinguini protagonisti di una produzione durata un anno intero in Antartide. Premiato anche con l’ Oscar®, e primo di una serie di film per bambini come La volpe e la bambina, Il était une foret, Ice and the sky l’autore de La marcia dei pinguini – Il richiamo, ha girato stavolta in 4k, usando droni e riuscendo a riprendere la vita anche sotto l’oceano, in 20 siti, con 30 immersioni. “L’idea di fare il film mi è venuta in mente quando, durante la spedizione, ho assistito al viaggio dei pulcini verso il mare. I pinguini erano da quattro mesi sedentari nella colonia e all’improvviso avevano deciso di spostarsi.

 

Uno dei pinguini si era avvicinato ai bordi del mare, e ai piedi della telecamera si era tuffato. Di seguito, nello stesso momento, tutti gli altri pinguini”. Nella versione italiana il film è raccontato fuori campo dalla voce di Pif. La distribuzione italiana, Notorius, come già accadde per il primo capitolo del film, ha stretto una collaborazione con il WWF, e ha aderito alla campagna di adozione di 100 pinguini: http://sostieni.wwf.it/adotta-un-pinguino.html .

 

Leggi anche