domenica, 20 settembre 2020

Il backstage di A Ciambra a Corto Dorico Film fest

Il backstage di A Ciambra a  Corto Dorico Film fest

Roma, 27 novembre – L’immaginario, la forza e l’arte del ricostruire. Sono questi i temi che percorreranno la 14/a edizione del Corto Dorico Film Festival, a partire dalle zone del recente sisma, con la partecipazione straordinaria di Elio Germano.

In programma a Ancona dal 2 al 9 dicembre, con un’anteprima il 1°dicembre e una coda il 10, Corto Dorico sarà condiretto dal regista e direttore della fotografia Daniele Ciprì (David di Donatello) e dall’ideatore culturale Roberto Nisi, con il sostegno di
Acmei Energie in Luce, B&C Project, Comet Rema Tarlazzzi, Ianniello Brico Point, Newtec Electronichs, Tecno Metal.
Quest’anno il festival moltiplica le sue iniziative per portare al pubblico un cinema senza confini di forma, linguaggio e fruizione. Con un’anteprima mondial esclusiva: la presentazione del documentario A Ciambra. L’altra faccia della storia, Corto Dorico per svelare la lavorazione di A Ciambra, il film italiano candidato all’Oscar.

Dieci giorni di liberazione dei corpi, degli occhi e delle orecchie, a partire da venerdì 1 dicembre, con un doppio appuntamento all’Università di Camerino con Elio Germano e alla Mole Vanvitelliana di Ancona con i nuovi corti di Elenfant Film di Bologna. Sabato 2
si entra nel vivo del concorso per cortometraggi con Corto Slam, dove il pubblico della Mole potrà votare il proprio film preferito per scegliere il corto in più da mandare in finale. L’apice del festival sarà, appunto, sabato 9 dicembre per la finalissima con gli
8 + 1 migliori film brevi di questa edizione, la cerimonia di premiazione e domenica 10 con la conferenza-spettacolo di chiusura.

Leggi anche