venerdì, 24 novembre 2017

I Nastri d’Argento a “Splendor”, su Iris

C’è anche Laura Delli Colli, presidente del Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici, tra gli ospiti della nuova puntata di Splendor – Suoni e visioni, programma d’intrattenimento culturale e cinematografico in onda il 24 marzo alle 23.30 su Iris, condotto dal critico Mario Sesti, accompagnato per questo nuovo appuntamento anche da Edoardo Pesce, dal regista Guido Chiesa e la giovane youtuber Greta Menchi.

In attesa di conoscere i vincitori dei Nastri D’Argento 2017, Laura Delli Colli ha raccontato di aver ereditato, in un certo senso, naturalmente questo incarico legato ai Nastri: “Sono nata in una famiglia di cinema, quando ero piccola sentivo parlare di questi Nastri, di questi riconoscimenti ambiti e poi nella vita sono arrivata al giornalismo cinematografico e poi alla presidenza del sindacato. Quando mi sono ritrovata tra le mani proprio i Nastri sentivo una grande responsabilità. È uno dei più antichi premi cinematografici, secondo per anzianità ai premi Oscar”. In questi anni, la Delli Colli ha notato che i Nastri: “sono molto attesi e amati dal cinema italiano, probabilmente anche per i nomi celebri che accompagnano la nostra storia: Visconti, Fellini, Soldati, Germi e Antonioni, quest’ultimo è stato uno dei fondatori del sindacato”.

Edoardo Pesce sarà a breve tra i protagonisti di due attesi film italiani: Fortunata di Sergio Castellito e La verità vi spiego sull’amore di Max Croci.

Arriva al cinema il 30 marzo Classe Z, definito dal regista Guido Chiesa “un attimo fuggente in acido”, perché in alcune parti vuole ricordare e celebrare la celebre pellicola di Peter Weir, con Robin Williams nei panni del Professor Keating.

 

Leggi anche