mercoledì, 8 luglio 2020

Festival delle Cerase: i vincitori

Red carpet a Monterotondo per le star del cinema premiate al Festival delle Cerase, diretto da Franco Montini.

La kermesse cinematografica, che quest’anno spegne 32 candeline, ha assegnato le ambite ciliegie d’oro del cinema italiano. A trionfare come miglior film è stato Tutto quello che vuoi di Francesco Bruni. Il regista ha voluto dividere il palco del cortile di Palazzo Orsini con il giovane protagonista del film Andrea Carpenzano e la moglie, l’attrice Raffaella Lebboroni.

Miglior regista Gianni Amelio per La tenerezza.

Un lungo applauso ha accompagnato sul palco Giuliano Montaldo. A consegnargli il premio come miglior attore, per la sua interpretazione in Tutto quello che vuoi, c’era Marco Giallini. In prima fila, ad applaudirlo, anche la moglie Vera Pescarolo.

Micaela Ramazzotti ha conquistato la ciliegia di miglior attrice per il film La tenerezza. Ad accompagnarla un cavaliere d’eccezione: il figlio Jacopo che ha raggiunto la mamma sul palco.

Francesco Patierno ha trionfato con il docu-film Naples’44.

Film rivelazione La ragazza del mondo di Marco Danieli. Il premio è stato ritirato dallo sceneggiatore Antonio Manca che ha preso anche la ciliegia destinata a Sara Serraiocco vincitrice del titolo di attrice rivelazione.

A far sorridere c’ha pensato Daniele Parisi, un attore di talento che anni fa era uno spettatore del Festival delle Cerase e che ha messo le mani sulla ciliegia d’oro destinata all’attore rivelazione. A farlo vincere la sua interpretazione del film Orecchie di Alessandro Aronadio.

Il premio speciale al cast è stato assegnato a 7 minuti di Michele Placido.

Salvatore De Mola ha vinto il premio per la migliore sceneggiatura per il film La stoffa dei sogni di Gianfranco Cabiddu, scritto con lo stesso regista e con Ugo Chiti.

Leggi anche