domenica, 9 agosto 2020

Festival del Cinema Africano, d’Asia e d’America rimandato a data da destinarsi

Festival del Cinema Africano, d’Asia e d’America rimandato a data da destinarsi

Roma, 22 aprile -A causa del persistere dell’emergenza COVID-19 la 30a edizione del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina non si potrà tenere dal 2 al 10 maggio come precedentemente annunciato ma, qualora si dovessero delineare i presupposti necessari per il suo svolgimento, si sposterà nell’autunno 2020 in data da definirsi.
Con il programma cinematografico, sono rimandate anche tutte le iniziative speciali previste in occasione del 30° anniversario del FESCAAL: la sezione “Donne sull’orlo di cambiare il mondo” in collaborazione con Comune di Milano – Ufficio Reti e Cooperazione Culturale, AfricaTalks 2020 in collaborazione con Fondazione EDU e il palinsesto eventi del Festival Center.

Le motivazioni che hanno spinto il direttivo del FESCAAAL e dell’Associazione COE a congelare ulteriormente la prossima edizione sono note: le misure vigenti in materia di limitazioni agli spostamenti, physical distancing e soprattutto la chiusura dei luoghi di cultura, contenute nell’ultimo decreto non consentono di poter annunciare delle date certe per la prossima edizione non solo del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina, ma dei festival o delle manifestazioni pubbliche di qualsiasi genere, fino a che la situazione a livello globale non sarà più chiara.

“Mosse dall’ottimismo e dalla speranza, necessarie anche per dare senso al grande lavoro svolto da tutto lo staff finora, abbiamo sperato fino all’ultimo di poter rispettare le nuove date di maggio per la trentesima edizione del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina. Ci duole molto, ma, ovviamente, non sarà possibile”. sottolineano Alessandra Speciale e Annamaria Gallone, direttrici artistiche del FESCAAAL. “In questo periodo inedito e imprevedibile, di attesa e insicurezza, pur continuando ad impegnarci per mantenere il programma più che mai intatto, ci stiamo altresì inevitabilmente interrogando sul futuro. Cosa ne sarà dei festival, una volta passata la bufera? Come potremo sostenere il cinema in tutta la sua filiera, dalla produzione, agli eventi fino alle sale cinematografiche? Sono tanti i temi su cui ci stiamo interrogando… Oggi più che mai, è importante riflettere, osservare con l’auspicio di poter scrivere la sceneggiatura dei giorni che verranno, ragionando in rete con tutti i rappresentanti del settore e delle istituzioni”.

Il direttivo FESCAAAL esclude la possibilità di una prossima edizione totalmente online. La natura sociale della manifestazione, che ha dato sempre priorità all’incontro e al confronto con i registi, unita ai festeggiamenti per celebrare il 30° anniversario sono elementi a cui non si è disposti a rinunciare. Tuttavia, in attesa di un miglioramento della situazione sanitaria e di conoscere i termini di riapertura delle sale cinematografiche, anche il FESCAAAL si adatterà al tempo inedito che stiamo vivendo, prevedendo attività e proposte che utilizzano strumenti digitali per il suo pubblico.

La condizione di incertezza è ancora più profonda per ciò che concerne l’attività educativa, tra le vocazioni più importanti del FESCAAAL. Anche il 2°MiWorld Young Film Festival, il festival di cinema e intercultura per le scuole, previsto nelle stesse date del FESCAAAL, è pertanto rimandato a data da definirsi. Questo è un periodo in cui le scuole di ogni ordine e grado stanno affrontando la grande sfida della didattica digitale convivendo con l’insicurezza sul destino di questo anno scolastico che non permette di ipotizzare alcuna progettazione a breve termine. Il settore educazione del COE vuole però di rimanere vicino ai docenti e agli studenti anche in questo momento complicato. Grazie alla disponibilità di autori e distributori che hanno permesso la messa online di alcuni cortometraggi sul canale vimeo del COE, sono state elaborate delle proposte di approfondimento cinematografico e di film literacy per integrare le attività scolastiche a distanza.

Leggi anche