domenica, 27 settembre 2020

A Vaclav Vich l’Esposimetro d’oro alla memoria

A Vaclav Vich l’Esposimetro d’oro alla memoria

Roma, 29 settembre – E’ stato assegnato a Vaclav Vich l’Esposimetro d’Oro alla Memoria della 22/a edizione del Premio Internazionale della Fotografia Cinematografica “Gianni Di Venanzo”. La giuria, presieduta dal critico e saggista cinematografico Stefano Masi, ha inteso premiare l’autore della fotografia boemo per la sua carriera e per gli autentici capolavori firmati soprattutto a cavallo degli anni ’30 e ’40 del secolo scorso e anche per la carica innovativa espressa in quegli anni in cui fornì un contributo fondamentale per lo svecchiamento dell’immagine del cinema italiano, come scrive lo stesso Masi nel suo Dizionario mondiale dei direttori della fotografia, vol. 2, 2009 Le Mani. Il riconoscimento sarà consegnato sabato 14 ottobre prossimo, nel corso della cerimonia di premiazione in programma al cineteatro Comunale di Teramo: a ritirare l’Esposimetro d’Oro ci sarà l’attore Ivan Franek, connazionale di Vich, protagonista del corto Timballo del regista abruzzese Maurizio Forcella e apprezzato in numerosi film tra cui ricordiamo La grande bellezza di Paolo Sorrentino e Brucio nel vento di Silvio Soldini.

Leggi anche