lunedì, 24 luglio 2017

A Roma il cinema africano

Ritorna nella capitale il ROMAFRICA FILM FESTIVAL-RAFF, la terza edizione della rassegna del cinema africano che si svolgerà alla Casa del Cinema di Villa Borghese dal 14 al 16 luglio.

L’inizio della manifestazione aperta al pubblico sarà preceduto da una serata di gala il 13 luglio, ad inviti, presso la magnifica sede dell’Accademia d’Egitto a Roma, partner dell’iniziativa, dove, alla presenza dell’attrice protagonista Véro Tshanda Beya, verrà proiettato in anteprima il film “Félicité”, vincitore dell’Orso d’Argento Gran Premio della Giuria al Festival del Cinema di Berlino 2017 e vincitore del FESPACO 2017 in Burkina Faso.

L’idea dell’evento parte da una intuizione che ha trovato terreno fertile in un gruppo di soggetti per un motivo o per un altro legati all’Africa, con il comune denominatore nella passione per il cinema, strumento ideale per mostrare, al di là dei luoghi comuni, la varietà e vivacità culturale di questo continente affascinante, così vicino e così lontano, sotto questo aspetto ancora poco conosciuto nel nostro paese.

Il cinema è lo specchio attraverso il quale si vuole cogliere l’Africa nel cambiamento, un continente dinamico, sotto pressioni complesse ma in continua evoluzione, con enormi potenzialità pronte ad arricchire la nostra cultura.

La rassegna, che presenterà film di recente produzione in anteprima o inediti in Italia, è realizzata con l’importante sostegno delle Ambasciate dei Paesi Africani, del Festival Panafricain du Cinéma et de la Télévision de Ouagadougou-Burkina Faso (FESPACO), del Luxor African Film Festival-Egitto (LAFF), con la presenza della Direttrice Azza Elhosseinydel, dell’African Film Festival di New York e la preziosa collaborazione del FRANCOFILM (festival di cinema francofono organizzato dall’Institut Français – Centre Saint-Louis di Roma). La manifestazione ha i patrocini significativi della RAI e dell’Accademia d’Egitto di Roma, l’evento aderisce al circuito festival Spazio Indie della CNA.

La rassegna comprenderà 12 lungometraggi, corti, e lo spazio G2, dedicato agli africani di “seconda generazione” presenti a Roma, per un totale di circa 25 ore di cinema con il coinvolgimento di 11 paesi africani; inoltre la presenza di ospiti speciali, registi, attori, attrici, produttori, distributori e rappresentanze diplomatiche africane ed istituzionali, arricchiranno il programma dell’evento che nella giornata di venerdì prevede anche la conferenza “Obiettivo Marocco”.

 

 

Leggi anche