martedì, 29 settembre 2020

UnoNessuno: Vicari per la Volontè

UnoNessuno: Vicari per la Volontè

Interessante debutto alla Festa del Cinema per UnoNessuno, il film diretto da Daniele Vicari con Imogen Kusch e Paolo Giovannucci in occasione dello stage di fine corso di un gruppo di allievi della scuola romana di Arti Cinematografiche Gian Maria Volontè cammina – e fa camminare lo spettatore – su quella linea carica di ambiguità che divide la recitazione dalla manifestazione di un sentimento reale, l’interpretazione in scena dall’esplorazione, spesso dolorosa, di un trauma o di una fragilità interiore. In UnoNessuno una sorta di indagine-provocazione ai ragazzi intervistati a proposito di un atto di violenza (finto) avvenuto durante lo stage. “Dopo alcuni esperimenti di stage degli studenti sui set dei film, alla Scuola abbiamo pensato di provare con gli stage interni, uno dei quali è quello che ha dato vita a UnoNessuno – ha spiegato Daniele Vicari, direttore artistico della Scuola – In questo caso gli studenti hanno contribuito all’ideazione, realizzato, seguito il lavoro di editing e infine anche la promozione del film, partendo dallo stage e trovando in esso lo spunto per costruire gli elementi di una narrazione. È stato un lavoro in progress, nutrito man mano da ciò che accadeva. Il confronto attoriale tra gli allievi e Paolo, ad esempio, si stava dimostrando particolarmente proficuo, e lui è diventato uno dei personaggi del film anche se inizialmente non era previsto”.

Protagonisti di UnoNessuno – presentato da  Alice nella città – sono gli studenti di recitazione neodiplomati della Scuola Volonté, istituto pubblico e gratuito fondato nel 2011 a Roma. “Sul piano umano questa è l’esperienza più importante della mia vita professionale che mi ha fatto anche capire un po’ di più il mio Fare Cinema”. E vista l’accoglienza molto positiva alla Festa di Roma, si sta valutando la possibilità di distribuire UnoNessuno in rete o di farlo andare in onda in tv.

Leggi anche