lunedì, 6 luglio 2020

Tutti i premi della 13esima edizione di Cortinametraggio

Tutti i premi della 13esima edizione di Cortinametraggio

Si è chiuso con l’annuncio dei vincitori Cortinametraggio 2018, il Festival ideato e diretto da Maddalena Mayneri.
Per la sezione Cortometraggi il primo premio al Miglior Corto Assoluto – Twinset, del valore di 1500 euro, va a Cani di razza di Riccardo Antonaroli e Matteo Nicoletta, che ricevono anche il Premio Miglior Corto, il Premio ai Migliori Dialoghi – Cinemaitaliano.info, il Premio Hotel Cristallo e il Premio Fraccaro.
Il Premio del Pubblico – Dolomia al miglior corto – va a La Madeleine e lo Straniero di Alessandra Cardoneil Premio BAyer “La donna in tutte le sue eccellenze” e il Premio Viva Production “per regia e qualità del corto scelto tra i tanti visti”. Miglior regia a Valerio Rufo per Via Lattea di Valerio Rufo.
Il Premo ANEC / FICE per il miglior corto assoluto, che sarà distribuito in 450 sale di tutta Italia va a Bismillah di Alessandro Grande, già vincitore del David di Donatello 2018.
Il Premio Rai Cinema Channel del valore di 3.000€ al corto più web consiste in un contratto di acquisizione dei diritti e va A Christmas Carol di Luca Vecchi mentre la Migliore Colonna Sonora – Universal Music Publishing Group è quella di Blindman’s Lane di Diego Indraccolo e Alice Gatti. Miglior attore Fabrizio Mazzeo per L’ippopotamo di Lorenzo Marinelli, miglior attrice Daphne Scoccia per Cristallo di Manuela Tempesta e Via Lattea di Valerio Rufo.
Tra i video musicali, vince This War di Elenoir diretto da Cristiano Pedrocco, mentre tra gli spot premiato Il mio Dubai è qui di Laura Chiassone.
Molti altri premi collaterali, tra i quali quello Medusa a The Boat di Ciro Zecca, mentre il Premio Generation Future nato dalla collaborazione tra il progetto MigrArti del MiBACT e il CIR (Consiglio Italiano per i Rifugiati) va a L’amore senza motivo di Paolo Mancinelli. Premiate anche Erminia Manfredi ed Elettra Malleby. Tra i Partners istituzionali della 13a edizione di Cortinametraggio il Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani, SNGCI e Rai.

Leggi anche