mercoledì, 23 agosto 2017

Tiberi sul set di Noi eravamo

Tiberi sul set di Noi eravamo

Roma, 6 giugno (R. Mil.) – Due figli di emigrati, una crocerossina e un pilota, tornati in Italia dall’Argentina e arruolatisi volontari nella prima guerra mondiale, sono i protagonisti del film Noi eravamo di  Leonardo Tiberi, prodotto da Baires Produzioni e Istituto Luce Cinecittà in associazione con Gruppo Banco Desio, di cui sono iniziate le riprese a Treviso. Interpreti  Alessandro Tersigni, Yari Gugliucci, Emanuela Grimalda, Roberto Citran ed Eliana Miglio.

Siamo agli ultimi mesi della Grande Guerra, in Veneto. In un ospedale allestito vicino a un campo d’aviazione si incrociano le varie storie cinematografiche che, però, attraverso il protagonista diventano storia nel vero senso della parola: il pilota, infatti, figlio di un immigrato originario di Cerignola,  comanda le forze aeree statunitensi di stanza in Italia e si chiama Fiorello La Guardia. Nel 1933, cioè 15 anni dopo la fine del conflitto,  diventerà Sindaco di New York e lo rimarrà per tre mandati.

Il set è allestito in un autentico ospedale da campo dell’epoca, completamente ricostruito accanto ad un aeroporto veneto, dove, oltre al reparto di La Guardia, opera anche quello del nostro ”asso dell’aviazione” Francesco Baracca. Straordinarie immagini d’archivio colorate e sonorizzate,  fanno da sfondo a emozioni, passioni e storie private dei protagonisti.

Il film è realizzato anche grazie alla collaborazione di Ministero della Difesa, Croce Rossa Italiana, Aeronautica Militare e Film Commission Treviso. La produzione ringrazia anche l’Esercito Italiano.

Leggi anche