venerdì, 18 gennaio 2019

Sulla mia pelle tra vincitori dei RDC Awards

Sulla mia pelle tra vincitori dei RDC Awards

Roma, 15 dicembre – Saranno assegnati oggi, venerdì 14 dicembre, gli RdC Awards 2018, i riconoscimenti attribuiti ogni anno dalla Rivista del Cinematografo ai protagonisti del mondo del cinema, della televisione e della cultura, e per la seconda volta il Premio Toni Bertorelli Controluce, nato per ricordare Toni Bertorelli attore raffinato e grande interprete. A condurre la serata di gala che avrà inizio alle 20.30 presso il cinema Trevi di Roma, il giornalista e critico cinematografico Fabio Falzone di TV2000. L’evento si svolge nell’ambito della XXII edizione del Tertio Millennio Film Fest 2018, manifestazione organizzata dalla Fondazione Ente dello Spettacolo.

Il regista Alessio Cremonini si aggiudica il Premio Navicella Cinema Italiano per il film Sulla mia pelle: “Perché raccontare la storia di Stefano Cucchi attraverso un film era non solo doveroso, ma rischioso. E nonostante questo, Sulla mia pelle riesce a non amplificare, a non santificare la vittima, a non piegarsi alle logiche del ricatto emotivo. Denunciando piuttosto la vera tragedia insita in questa vicenda: il voltare le spalle a quel ragazzo in quella sua ultima, devastante settimana di vita”, si legge nelle motivazioni.

La serie televisiva L’amica geniale di Saverio Costanzo, con Elisa Del Genio e Ludovica Nasti riceve invece il Premio Navicella TV. Per la giuria, “Prendere uno dei casi editoriali del decennio e trasformarlo in qualcos’altro, ma senza tradirlo. È la sfida vinta da Saverio Costanzo e da tutto il team produttivo: un’opera che amplia gli orizzonti fruitivi del piccolo schermo, capace di raccontare il paese attraverso la straordinaria amicizia di due bambine prima, adolescenti poi, donne un domani”.

Il Premio Diego Fabbri al miglior libro di cinema è attribuito a Cannes Confidential di Thierry Frémaux, Donzelli Editore”.

Pina Turco vince il Premio Rivelazione 2018 per Il vizio della speranza di Edoardo De Angelis, il Premio Colonna Sonora va ad Enzo Avitabile per le musiche dello stesso film. Il Premio Miglior Interpretazione Canora è consegnato a Barbara Bobulova per le sue performance in Saremo giovani e bellissimi di Letizia Lamartire.

Il Premio Toni Bertorelli Controluce è stato assegnato a Ninni Bruschetta e Valentina Carnelutti. Recitano le motivazioni per Ninni Bruschetta: “Se esistesse il Paese dei Non-Protagonisti, Ninni Bruschetta sarebbe il suo re. O magari il suo presidente, ma ci piace immaginarlo re perché i non-protagonisti sono poco inclini alla democrazia. […] Fra cinema e tv ha dato vita a una tale folla di personaggi da fare di questa categoria “al negativo” – l’attore non protagonista – una condizione esistenziale se non una categoria filosofica”.

Per Valentina Carnelutti: “A molti attori in fondo recitare non basta. Vogliono anche scrivere, dirigere, cantare, dipingere. Confrontarsi con le immagini oltre che essere immagine. […] Valentina Carnelutti appartiene a questa vasta famiglia di irrequieti che getta fra le muse il seme della contraddizione e della curiosità permanente. Come se l’essenza del lavoro di un interprete fosse anzitutto moltiplicare gli incontri con tutto ciò che è altro da sé”. I premi sono stati attribuiti dalla giuria composta da Marco Bellocchio, Steve Della Casa, Piera Degli Esposti, Fabio Ferzetti, Roberto Herlitzka, Mario Martone, Davide Milani.

Paolo VI, attualità di un santo di Massimo Enrico Milone e la regia di Nicola Vicenti si aggiudica il Premio Speciale Tertio Millennio per la Comunicazione. Dei di Cosimo Terlizzi vince il Premio Opera Prima – Sono arrivato prima! assegnato al miglior esordio dell’anno secondo i lettori della “Rivista del Cinematografo” e di Cinematografo.it.

Nel corso della serata saranno inoltre premiati i tre cortometraggi vincitori del concorso per cortometraggi Noi ci siamo – Giovani, voglia di partecipazione e ricerca di senso, scelti dalla giuria interreligiosa presieduta dalla regista Costanza Quatriglio e composta dai sei Delegati delle Comunità cattolica, protestante, ebraica, musulmana: Jacopo Balliana, Takoua Ben Mohamed, Andrea Bencivenga, Francesca Romana Bianchini, Valeria Milano, Mustafa Martino Roma. Si tratta di: Inanimate di Lucia Bulgheroni, Denise di Rossella Inglese, Kintsugi di Danilo Greco. Una Menzione speciale va a Louder di Alexander Faganel, per “l’intreccio di immagini evocative che rivelano una ricerca personale sincera e interessante”.

I premi sono stati realizzati da Giovanni Raspini.

TUTTI I PREMI
RdC Awards 2018 – Premio Navicella Cinema Italiano

Sulla mia pelle di Alessio Cremonini

RdC Awards 2018 – Premio Navicella TV

L’amica geniale di Saverio Costanzo, con Elisa Del Genio e Ludovica Nasti

RdC Awards 2018 – Premio Diego Fabbri al miglior libro di cinema
Cannes Confidential di Thierry Frémaux, Donzelli Editore

RdC Awards 2018 – Premio Rivelazione 2018

Pina Turco per Il vizio della speranza di Edoardo De Angelis

RdC Awards 2018 – Premio Colonna Sonora

Enzo Avitabile per Il vizio della speranza di Edoardo De Angelis

RdC Awards 2018 – Premio Miglior Interpretazione Canora

Barbora Bobulova per Saremo giovani e bellissimi di Letizia Lamartire

Premio Toni Bertorelli “Controluce” 2018

Ninni Bruschetta

Valentina Carnelutti

RdC Awards 2018 – Premio Speciale Tertio Millennio per la Comunicazione

Paolo VI, attualità di un santo di Massimo Enrico Milone e la regia di Nicola Vicenti

RdC Awards 2018 – Premio Opera Prima – Sono arrivato prima!

Dei di Cosimo Terlizzi

RdC Awards 2018 – Premio Contest Noi ci siamo – Giovani, voglia di partecipazione e ricerca di senso

1. Inanimate di Lucia Bulgheroni

2. Denise di Rossella Inglese

3. Kintsugi di Danilo Greco

Menzione speciale a:

Louder di Alexander Faganel, per “l’intreccio di immagini evocative che rivelano una ricerca personale sincera e interessante”.

Leggi anche