venerdì, 23 agosto 2019

Sofia, da premio a Cannes nelle sale il 14 marzo

Sofia, da premio a Cannes nelle sale il 14 marzo

Roma, 9 Marzo 2019- Arriverà nei cinema il 14 marzo Sofia, opera prima della regista marocchina Meryem Benm’Barek, vincitrice del premio come miglior sceneggiatura al Festival di Cannes, dove il film è stato presentato in Un certain Regard. Il film è un ritratto fedele e spietato della società patriarcale marocchina, con la protagonista costretta a sposare uno sconosciuto per non dover pagare le conseguenze di aver avuto rapporti sessuali prima del matrimonio. La regista è in tour in Italia per presentare il film: “A pagare le conseguenze di una società maschilista e patriarcale sono anche gli uomini, non solo le donne. È un problema che riguarda tutti noi”- ha detto- “Fin dall’inizio, volevo che il cuore del film fosse il ritratto di un intero paese. L’obiettivo era quello di rappresentare tutti i rapporti di potere, sia all’interno della dimensione familiare che in quella sociale”. La pellicola non si limita a fare un ritratto della giovane Sofia (interpretata da una bravissima Maha Alemi), ma vuole scavare a fondo nei rapporti di forza tra le classi. Non solo una discriminazione di genere, quindi, ma anche economica.
Sofia ha ricevuto anche il patrocinio di Amnesty International Italia.

Leggi anche