lunedì, 28 settembre 2020

Roma Città Creativa Unesco?

Roma Città Creativa Unesco?

Incontro a sostegno della candidatura di Roma Città Creativa per il Cinema al MIA in attesa della decisione mondiale, in arrivo l’11 Dicembre prossimo. Con il Presidente e AD di Luce Cinecittà che sta sostenendo la proposta ne hanno parlato Vittorio Salmoni, Direttore Fabriano Città creativa UNESCO Crafts and Folk Art, Valentina Montalto, KEA European Affairs, Daniele Pitteri, Fondazione Forum delle Culture Napoli, Maurizio Carta, Università degli Studi di Palermo. Non si tratta di una semplice certificazione ma del riconoscimento perchè Roma diventi città capitale di una nuova creatività. L’incontro, ideato da Roma Capitale insieme a Istituto Luce Cinecittà, è stato l’occasione per mettere a confronto obiettivi e risultati previsti dal piano di sviluppo della candidatura di Roma a Città Creativa, con le più avanzate esperienze di rapporto produttivo tra città e industrie culturali. Come ha sottolineato il Presidente e AD di Luce Cinecittà Roberto Cicutto, “Entrare in questo circolo virtuoso è una grande responsabilità, non una onorificenza da sfoggiare. Ci vuole prima di tutto onestà e umiltà nell’aspirare a divenire Città Creativa Unesco. Ci vuole solidarietà, complicità, rispetto fra tutti gli attori di un settore produttivo”.

Il progetto della candidatura Unesco di Roma è stato presentato ufficialmente lo scorso luglio dopo la costituzione, nel dicembre 2014, di un comitato tecnico organizzativo composto da numerosi soggetti pubblici e privati del settore cinematografico e audiovisivo, culturale e creativo della città. Tra cui MIBACT, Fondazione Cinema per Roma, Istituto Luce Cinecittà, Regione Lazio, Roma Capitale, AGIS, ANEC, CSC-Scuola Nazionale di Cinema, Doc/it e 100 Autori.

 

 

Leggi anche