venerdì, 23 agosto 2019

Omaggio a Jacopetti alla Casa del Cinema

Omaggio a Jacopetti alla Casa del Cinema

Roma, 2 Marzo 2019- A cento anni dalla nascita, omaggio alla Casa del Cinema di Roma a Gualtiero Jacopetti del CSC – Cineteca nazionale con le proiezioni di Africa addio e Mondo candido. Una delle figure più controverse, amato ed odiato, Jacopetti come ha scritto Stefano Loparco, nella biografia “Gualtiero Jacopetti. Graffi sul mondo”: «Se la biografia ufficiale di quest’avventuroso toscano nato a Barga, nella Garfagnana, il 4 settembre 1919, evoca i suoi trascorsi professionali a stretto contatto con Indro Montanelli, l’amicizia con Angelo Rizzoli, la direzione del settimanale “Cronache” (1954-1955), la realizzazione dei cinegiornali – da La Settimana Incom (1950-1955) al satirico Europeo Ciac (1956-1958) e Ieri, oggi e domani (1959-1966) – la collaborazione con Alessandro Blasetti e la carriera giornalistica in prestigiose testate della borghesia meneghina quali il “Corriere dell’informazione” e “Il Giornale”, gran parte della critica ufficiale, da Africa Addio (1966) in poi, archivia il fenomeno Jacopetti alla voce cinema reazionario, tout court. Strano destino per chi, nel 1945 a piazzale Loreto – come ha raccontato il giornalista – vide penzolare il corpo di Benito Mussolini a bordo di una camionetta americana e qualche anno dopo – dalle colonne di “Cronache” – darà al duce del “più povero e sprovveduto dei dittatori”.

Leggi anche