lunedì, 24 settembre 2018

Nastri Doc: Sky Arte porta a casa ben sei riconoscimenti

Nastri Doc: Sky Arte porta a casa ben sei riconoscimenti

Premio a Sky Arte HD “Per la qualità, l’originalità e il successo di un’offerta non solo televisiva che sulla cultura, l’arte, il design, lo spettacolo ha saputo accendere la curiosità di un nuovo pubblico”. E’ la motivazione del premio conferito dalla giuria dei Nastri d’argento Doc, che ha premiato anche con altri sei riconoscimenti altrettanti film prodotti dal canale.
«Si tratta di un riconoscimento di cui sono particolarmente onorato e felice – ha commentato Roberto Pisoni, direttore di Sky Arte – perché non gratifica una singola produzione ma premia il lavoro quotidiano di un gruppo splendido e appassionato e l’identità che Sky Arte si è costruita nel tempo. Il documentario è da sempre il genere prediletto del canale e sta vivendo un momento di grande vitalità: sia nelle forme classiche che nelle sue declinazioni più libere e innovative, è una matrice inesauribile di storie, ritratti, incontri e scoperte che il nostro pubblico mostra di apprezzare sempre di più». In un’edizione dei Nastri-DOC dedicata dal Direttivo dei Giornalisti Cinematografici a Folco Quilici, appena scomparso, premiati per il cinema, LA LUCIDA FOLLIA DI MARCO FERRERI, di Anselma dell’Olio, DIVA!, l’omaggio a Valentina Cortese di Francesco Patierno, LA CORSA DE L’ORA, di Antonio Bellia che racconta la storia del giornalismo militante e battagliero del quotidiano palermitano. Un riconoscimento è andato anche a SALVATRICE. SANDRA MILO SI RACCONTA, in onda il 10 marzo, premiato per la sua protagonista Sandra Milo che nel documentario diretto da Giorgia Würth racconta se stessa. Concludono il palmarès di Sky Arte HD le menzioni speciali per METTI UNA SERA A CENA CON PEPPINO di Antonio Castaldo, dedicato a Giuseppe Patroni Griffi e il documentario L’ARTE VIVA DI JULIAN SCHNABEL di Pappi Corsicato, prossimamente su Sky Arte HD.

Leggi anche