giovedì, 22 giugno 2017

Mostra di Venezia: nuovo regolamento

Mostra di Venezia: nuovo regolamento

Il Cda della Biennale di Venezia, presieduto da Paolo Baratta, ha approvato il nuovo Regolamento della 74. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, che si svolgerà al Lido di Venezia dal 30 agosto al 9 settembre 2017, diretta da Alberto Barbera.

Il Cda ha deciso di istituzionalizzare l’attribuzione di due Leoni d’Oro alla carriera in ciascuna delle edizioni future della Mostra: il primo assegnato a registi o personalità appartenenti al mondo della realizzazione; il secondo a un attore o un’attrice ovvero a personalità appartenenti al mondo dell’interpretazione.

Il Direttore proporrà pertanto al Presidente e al Consiglio di Amministrazione l’assegnazione di due Leoni d’Oro alla carriera: il primo, assegnato ad un regista (o una figura di elevata professionalità) per il contributo offerto dall’insieme della sua opera allo sviluppo dell’arte cinematografica; il secondo a un attore o un’attrice, che abbiano saputo interpretare al meglio le esigenze espressive dei registi per cui hanno lavorato, apportando nel contempo un personale contributo estetico, simbolico e autoriale all’arte della recitazione.

Per la sezione Orizzonti, il Premio per la migliore interpretazione sarà raddoppiato e destinato sia alla migliore interpretazione maschile, sia alla migliore interpretazione femminile.

Complessivamente, la Giuria Internazionale Orizzonti, composta da un massimo di 7 personalità del cinema e della cultura di diversi Paesi, assegnerà pertanto – senza possibilità di ex-aequo – i seguenti premi:

Premio Orizzonti per il miglior film

Premio Orizzonti per la migliore regia

Premio Speciale della Giuria Orizzonti

Premio Orizzonti per la miglior interpretazione maschile

Premio Orizzonti per la migliore interpretazione femminile

Premio Orizzonti per la miglior sceneggiatura

Premio Orizzonti per il miglior cortometraggio

 

Viene confermato infine, nell’ambito della Mostra, il nuovo Venice Production Bridge, il mercato del film che, oltre a dare continuità ai servizi sviluppati in precedenza (Industry Club, European Gap Financing Market, Business Centre, Digital Video Library e Market Screenings), si propone come un’opportunità d’incontro e networking per tutte le categorie di professionisti coinvolti nella realizzazione di opere cinematografiche: produttori, finanziatori, distributori, agenti di vendita, fondi d’investimento pubblici e privati, banche, film commissions, broadcasters, piattaforme internet.

Il Venice Production Bridge (31 agosto – 4 settembre) presenterà, nell’ambito del Co-production Market, un’ampia selezione di progetti in fase avanzata di sviluppo e pre-finanziamento relativi a film, documentari, Virtual Reality, TV e Web serie. Organizzerà inoltre la quinta edizione di Final Cut in Venice (riservata a work-in-progress provenienti da paesi africani, Giordania, Iraq, Libano, Palestina e Siria), e la seconda edizione di Book Adaptation Rights Area.

 

 

Leggi anche