domenica, 19 agosto 2018

Miccichè (Nuovoimaie): “Non serve scontro tra tifoserie”

Miccichè (Nuovoimaie): “Non serve scontro tra tifoserie”

Roma, 16 gennaio -“Sino a quando il dibattito sulla liberalizzazione del diritto di autore non sarà affrontato seriamente rischia di rimanere uno scontro tra tifoserie, che non ci porterà da nessuna parte. Il punto non è se liberalizzare, ma quale sistema intende adottare il nostro legislatore sulla intermediazione dei diritti. Noi riteniamo che vi sia del buono nella liberalizzazione e nella scelta di un sistema centralizzato”. E’ l’opinione di Andrea Miccichè, presidente di NuovoImaie, la più importante collecting italiana che gestisce i diritti connessi degli artisti interpreti o esecutori, sulla questione del diritto d’autore.

“E’ corretto -spiega Miccichè- centralizzare l’attività di negoziazione del diritto e di esazione del dovuto, poiché lasciare alla libera concorrenza tali attività vuol dire paralizzare il settore e creare le premesse di una lotta fratricida, tra gli aventi diritto. Ma è virtuoso liberalizzare a valle della intermediazione: nella scelta dei criteri di ripartizione, nella trasparenza, nei servizi resi agli aventi diritto, in modo tale che l’avente diritto scelga l’intermediario che soddisfa le sue esigenze. Si lasci insomma ad un unico soggetto, partecipato da tutti gli intermediari che agiscono in competizione, la funzione di incasso e di ripartizione tra gli operatori , per affidare a questi ultimi lo spazio competitivo”.

Leggi anche