mercoledì, 15 agosto 2018

In 150mila per RisorgiMarche

In 150mila per RisorgiMarche

Roma, 8 Agosto- “La seconda edizione di RisorgiMarche non poteva chiudersi in modo più bello e coinvolgente di questo”, così Neri Marcorè- ideatore ed anima di RisorgiMarche, commenta i 70mila spettatori arrivati per il concerto di Jonavotti, fuori programma della seconda edizione del festival solidale, nato per aiutare il riavvio ecnomico delle zone colpite dal sisma. “Un regalo anche per le attività commerciali della zona – prosegue l’artista marchigiano – visto che nel weekend si è registrato il tutto esaurito nelle strutture alberghiere e che molte aziende hanno potuto ridare linfa alle loro vendite grazie al passaggio di così tanta gente. Uno spot per una Regione accogliente con paesaggi naturali lussureggianti, che meritavano di essere conosciuti e meritano di essere frequentati”. Il pubblico di Jovanotti si è aggiunto a quello del resto del Festival che si è chiuso con 150mila presenze, quasi il doppio rispetto alla prima edizione. 30 concerti gratuiti, per aiutare il territorio. Nel corso dell’edizione 2018, i protagonisti sono stati Piero Pelù, Angelo Branduardi, Simone Cristicchi e Gnu Quartet, Mario Biondi, Alex Britti, Noa, Clementino, Luca Carboni, Irene Grandi, Andrea Mirò, Paolo Belli & Big band, Elio & Rocco Tanica, Ermal Meta, Toquinho, Neri Marcorè con Gnu Quartet. Una lunga lista di artisti a cui si è aggiuntO, a sorpresa, Jovanotti, che si è esibito domenica 5 agosto, accompagnato dalla sua band.

Leggi anche