sabato, 25 novembre 2017

CSC e Renault per “Temporary Cinema”

CSC e Renault per “Temporary Cinema”

Roma, 31 gennaio – Collaborazione tra il Centro Sperimentale di Cinematografia, L’Isola del Cinema e Renault: fino al 3 febbraio, tante proiezioni di cortometraggi presso la stazione della metropolitana A Cipro, con i giovani registi emergenti che si raccontano.

5 giorni di proiezioni di tante opere brevi, a partire da Ningyo di Gabriele Mainetti, nato da un’idea di Publicis Italia e presentato in anteprima alla 73° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia, a settembre 2016. Ispirandosi alla modularità innovativa di Renault Scénic, Ningyo è il primo cortometraggio modulabile: gli utenti, infatti, possono cambiare l’ordine dei 3 moduli che lo compongono per dar vita a 6 storie differenti. 3,3 milioni le visualizzazioni ottenute sulle piattaforme social, dove oltre mezzo milione di utenti si sono divertiti a comporre i vari moduli del corto. All’interno del “Temporary Cinema” l’esperienza modulare diventa live!

Inoltre, il pubblico potrà vivere un’esperienza di prodotto interattiva, grazie ad un test drive digitale, possibile salendo a bordo di Nuova Renault Grand Scénic in esposizione statica: indossando uno speciale visore, si potrà beneficiare di un video a 360° e vivere un’esperienza di guida tridimensionale.

Come ha affermato Marcello Foti, Direttore Generale del Centro Sperimentale di Cinematografia, «La Scuola Nazionale di Cinema del Centro Sperimentale di Cinematografia ha accolto con grande piacere la proposta di partnership a questa interessante e originale iniziativa di promozione dei giovani talenti del cinema italiano. La scelta di utilizzare una location inusuale per eventi analoghi, almeno nel nostro Paese, rappresenta non solo un modo innovativo di promuovere l’arte cinematografica, ma contribuisce a rendere più diffusamente fruibili spazi urbani considerati, spesso e a torto, ai margini dei luoghi di elezione dell’offerta culturale».

La programmazione del Temporary Cinema prevede, infatti, numerosi cortometraggi di giovani registi emergenti, appartenenti alla Scuola Nazionale di Cinema del Centro Sperimentale di Cinematografia.

 

Leggi anche