domenica, 12 luglio 2020

Berlinale: Aragoste (italiane) in corto

Berlinale: Aragoste (italiane) in corto

Berlino, 21 febbraio- Ancora un esordio italiano alla Berlinale che ha proposto in anteprima internazionale nella sezione Generation Kplus, per il corto opera saggio di diploma di Gregorio Franchetti, Cena d’aragoste (Lobster Dinner), realizzato come prova di diploma alla Columbia University. Coprodotto con gli Stati Uniti e ambientato a Roma, è lo scontro tra due ragazzini sull’orlo dell’adolescenza amici ma di diversa estrazione familiare e sociale, che all’improvviso si scontrano incrinano la loro intesa davanti a una pentola destinata ad una cena di aragoste. Franchetti ha studiato a Londra poi alla Columbia e nel corto immagina che una sera uno dei due ragazzi porti, dal frigoifero di casa, proprio le aragoste che danno il titolo al film, a casa del suo migliore amico, come regalo alla madre. U

n gesto che scatena la gelosia dell’amico che capisce quanto dietro quell’omaggio così particolare ci sia piuttosto la ricerca di un affetto o forse di una casa con un calore diverso. Nasce il loro scontro che diventa un confronto soprattutto emotivo mentre le aragoste finiscono in pentola…

“Ho vissuto molte delle loro tensioni negli anni romani della mia infanzia e durante i giorni della mia crescita” ha spiegato Franchetti “frequentando scuole in cui il sistema ti mette a contatto con bambini e ragazzi che non appartengono esattamente al modo della tua famiglia di origine”

Leggi anche